Blog

Delega per invio spese mediche 730/2016

Tessera Sanitaria

DELEGA PER INVIO SPESE MEDICHE (730/2016) DA PARTE DELL’INTERMEDIARIO: METODO PER IL CONFERIMENTO 

Come specificato nel capitolo 4.4.1 del DM 31/7/2015 il medico può delegare un soggetto terzo all’invio dei dati di spesa sanitaria.

Per conferire la delega il medico deve collegarsi alla sua area riservata di Sistema TS attraverso le credenziali in suo possesso e con un’apposita funzione di “Gestione deleghe” indicare la scelta del soggetto terzo. Tale scelta deve essere corredata di alcune informazioni relative al soggetto terzo individuato.

In particolare il Sistema TS verificherà che:
–  il soggetto indicato disponga di una abilitazione valida come intermediario fiscale (soggetto abilitato ad Entratel);
–  esista una corretta corrispondenza tra indirizzo PEC del soggetto terzo così come fornito dal medico e il relativo codice fiscale indicato.

Alla verifica con esito positivo di entrambi i controlli, il Sistema TS invia all’indirizzo di posta certificata del soggetto terzo un link per il perfezionamento del processo di delega. In tale fase, il soggetto terzo in qualità di delegato, nell’accettare la delega garantisce il rispetto degli standard previsti dall’art. 3, comma 3 del D. Lgs. 175/2014 e riceve automaticamente dal sistema TS la notifica di abilitazione alla trasmissione dei dati di spesa sanitaria per conto del medico (delegante). Il sistema TS a fronte dl perfezionamento del procedimento inoltra la notifica di abilitazione alla RGS e al medico delegante.

Anche in caso di delega il medico rimane responsabile dei dati trasmessi.

I medici per accreditarsi al sistema dovranno autenticarsi al seguente LINK⇒ CLICCA QUI

Fonte (sito del MEF: Istruzioni operative per i medici e odontoiatri. LINK)

Legge di Stabilità 2016 – sintesi

Legge Stabilità 2016Approvata martedì 22 dicembre 2016 la Legge di Stabilità 2016 che prevede diverse misure tese al rilancio della nostra economia; sono previsti bonus, agevolazioni, sgravi, riduzioni e incentivi che riassumiamo in sintesi di seguito.

IMU e TASI
Eliminata la TASI sulla prima casa ad eccezione delle categorie A1, A8 e A9; l’abolizione si applica anche nel caso di abitazione assegnata al coniuge legalmente separato. Previsto uno sconto del 50% per l’imposta sulla prima casa data in comodato a parenti di primo grado (figli e genitori).

ALTRE AGEVOLAZIONI SUGLI IMMOBILI
Le detrazioni previste per le ristrutturazione edilizie (50%) e le riqualificazioni energetiche (65%) sono state prorogate per l’anno 2016. Prorogato anche il bonus mobile che si arricchisce con la detrazione prevista per le giovani coppie del 50% fino ad una spesa massima di 16.000€ per gli arredi acquistati per la prima casa. Previsto anche un leasing agevolato per l’acquisto della prima casa sempre dalle giovani coppie.

INCENTIVI ALLE IMPRESE
Previsto un credito d’imposta per alcune imprese del SUD e Centro Italia.
Approvato per gli acquisti di beni strumentali effettuati dal 15/10/2015 al 31.12.2016 il superammortamento del 140%.
Sconto dei contributi previdenziali del 40% per 2 anni per chi assume a tempo indeterminato nel 2016.
Confermate aliquote IRES.
Confermate aliquote IVA.

ALTRE MISURE
Portata la soglia dei pagamenti in contanti a 3.000€.
Possibilità di utilizzo delle carte di debito e credito per pagamenti inferiori a 30€ e sopra ai 5€.
Canone Rai addebitato in bolletta elettrica, spalmato in 10 rate e ribassato a 100€.
Possibilità per i professionisti di accedere ai fondi UE.

Cercheremo di approfondire gli argomenti di più interesse a breve.

Natale 2015

Lo Studio D.G. augura a tutti i suoi clienti e conoscenti i migliori auguri di Natale!!!!

Natale 2015